Stampa
Visite: 1771
Fattoria Stefan Lago del Lupo
Fattoria Stefan, la fattoria greca che ...non c'è più,ma passeggiando in bike o a cavallo si potrà gustare lo straordinario paesaggio del fertile pianoro di Lago del Lupo, tale peculiarità non sfuggi ai coloni grecimche quì posizionarono numerose fattorie,tra cui la più grande di tutte, Fattora Stefan. Con l’analisi delle fotografie aeree è stato possibile individuare le tracce delle divisioni agrarie eseguite dai Greci nelle campagne a Metaponto . Intorno a Metaponto si è riusciti a leggere sul territorio degli allineamenti che probabilmente corrispondono a dei sistemi di canali di drenaggio, orientati diversamente nei due settori della chora, i quali servivano alla bonifica e alla irrigazione della pianura, che era paludosa. I canali di drenaggio, spesso associati a percorsi stradali, realizzano anche una divisione geometrica della campagna; si ricavano dei lotti (kleroi), probabilmente di uguali dimensioni, che vengono assegnati ai coloni (una sorta di riforma fondiaria ante litteram).La lottizzazione sistematica della chora avviene forse alla fine del VI secolo; i quadrati neri dell’immagine rappresentano le case coloniche che sono state individuate con le ricognizioni di superficie, in media sette fattorie per kmq.Una di queste fattorie magno greche è la Fattorai Stefano, sita in contrada Lago del Lupo, in agro di Montescaglioso,nei pressi delle campagne bernaldesi del Comune di Bernalda.La fattoria Stefan è una di quelle che stavano nei lotti più grandi; c’è un cortile intorno al quale si distribuiscono ambienti sia di abitazione che riservati alle attività produttive . Sotto la torre c’era un vano in cui sono stati trovati numerosi pesi da telaio, quindi si è capito che era un locale utilizzato per la tessitura. Il sito archeologico della Fattoria Stefan è stato sepolto,quindi non è più visibile niente,se non la contrada , le foto degli scavi e soprattutto l'ipotesi di ricostruzione che è stata fatta dall'equipe del prof. J.C.Carter. di cui segue una foto.